Armocromia e abbigliamento: i colori perfetti per ogni stagione

15 luglio 2022

L’armocromia è sicuramente uno dei trend del momento, una vera e propria “moda” amata e seguita che impazza sui social network e spinge donne e uomini a ricercare l’esatta palette di colori da sfoggiare per risaltare la propria figura. Non tutte le sfumature di un determinato colore possono starci bene e a volte un abito della tinta sbagliata può mettere in evidenza persino i nostri difetti esaltando occhiaie, rughe e altre piccole imperfezioni del viso.

I colori hanno un grandissimo potere, possono aiutarci ad elevare la nostra bellezza e i nostri punti di forza ma allo stesso tempo sono in grado di rendere più evidenti anche le nostre imperfezioni. Esistono colori che possiamo definire “amici” e che dovremmo cercare di sfoggiare sia negli outfit che nel make-up perché ci aiutano a valorizzarci. Come possiamo individuarli facilmente? Questi colori “amici” sono quelli che sono in armonia con i nostri colori naturali, il colore del nostro incarnato, dei nostri capelli e dei nostri occhi per intenderci.

Individuare le tinte ideali per noi prima di fare shopping, indossare un determinato accessorio o scegliere un particolare make-up è un esercizio molto utile che ci renderà sicuramente più consapevoli e allo stesso tempo più sicure di noi stesse. La prima domanda da porsi, in questo caso, è: di quale stagione sono? Proprio così, l’armocromia segue la teoria delle stagioni.

Cos’è l’Armocromia

Attraverso l’analisi e studio dei colori della persona, l’esperta di armocromia riesce a individuare la stagione di colori perfetta per ogni soggetto. A volte ci sono alcuni colori che amiamo particolarmente ma che non ci donano. Per una buona sessione di shopping è utile scoprire a quale stagione apparteniamo così da optare per sfumature più calde o in alternativa più fredda di uno stesso colore.

Con le giuste linee guida potrai operare un decluttering intelligente per far posto nel tuo armadio a capi con le tonalità che più si addicono ai tuoi colori naturali. Detto questo, puoi tranquillamente continuare ad indossare vestiti del tuo colore preferito sia chiaro. L’Armocromia non è una legge ma una “scienza” che aiuta donne e uomini che desiderano sfoderare eleganza e armonia attraverso la giusta palette di colori.

L’Armocromia si è diffusa ne nostro bel Paese dove la consulente di immagine Rossella Migliaccio, grazie al canale preferenziale di social network come Instagram, ha raggiunto numerosissime persone spiegando giorno dopo giorno i fondamenti principali di questa disciplina che è arrivata ad affascinare sempre più personaggi famosi e gente comune.

Inizialmente, infatti, erano le star ad avvalersi di consulenze per capire quale stagione preferire per i propri look. Pian piano anche donne e uomini comuni si sono avvicinati a questo colorato mondo fatto di toni, sottotoni, colori tenui, forti e brillanti. La moda dell’Armocromia ha coinvolto anche le Instagram Stories con filtri specifici per scegliere la propria stagione. Insomma, stiamo parlando di un trend che si sta radicando sempre di più nella nostra vita di tutti i giorni e di conseguenza nelle nostre scelte.

Alla base dell’Armocromia ci sono quattro stagioni che non c’entrano nulla con i mesi in cui siamo nati. Per questo motivo, se sei nata a luglio non è detto che tu sia una donna estate ma a seconda della tua palette naturale potresti essere tranquillamente un inverno. Il primo passaggio per seguire le regole dell’Armocromia è proprio quello di individuare la stagione di appartenenza.

Scoprire la propria stagione non è sempre così semplice e affidarsi a una consulente diventa indispensabile per non sbagliare. L’esperta professionista dovrà analizzarvi di persona struccate per poter individuare le tinte che si addicono al tuo incarnato e più in generale ai tuoi colori. Attraverso l’utilizzo di drappi colorati divisi per sottotoni freddi e caldi e intensità si arriva a trovare la corretta stagione tra Autunno, Inverno, Primavera ed Estate.

Ogni stagione si suddivide poi in sottogruppi a seconda del sottotono e dell’intensità del colore in questione. Pensa al verde, un singolo colore può avere svariate sfumature e può risultare più tenue o più acceso. Ci sono alcune stagioni che prediligono un verde più acceso e brillante e altre che invece includono un verde più soft. Grazie a queste semplici regole potrai scegliere con cura l’abbigliamento perfetto per te. Vediamo insieme i colori perfetti per ogni stagione dell’Armocromia.

 

Inverno

I colori “amici” per una donna Inverno sono freddi, ottici e decisi. Via libera quindi alle tine con sottotono freddo per creare look perfetti che valorizzano la carnagione di chi lo sfoggia. Nel guardaroba e tra i prodotti del beauty di un’elegante e affascinante Winter non devono mancare toni in netto contrasto con l’incarnato che va dal chiaro all’olivastro. In questo caso, si gioca infatti sui contrasti.

Prima di entrare nel vivo della palette perfetta per questa stagione, bisogna precisare che ci sono alcuni sottogruppi da tenere in considerazione e che prevedono alcune sfumature interessanti che variano a seconda di sottotono e intensità. Queste sottocategorie che, oltre alla categoria Winter assoluto, definiscono al meglio una donna Inverno sono tre e si basano su leggere sfumature: Deep, Cool e Bright.

In genere la donna Inverno ha quindi occhi e capelli castani o più in generale scuri (fatta eccezione per chi è Inverno Bright e sfoggia il contrasto tra capelli scuri e occhi chiari) e una carnagione che tende all’olivastro, i colori da preferire per gli outfit sono freddi a base blu. Da evitare le tinte calde, aranciate e rossastre, il beige e il dorato. Una donna Winter sta benissimo con abiti blu, rosa e verdi brillanti e intensi. Via libera anche alla scala dei grigi e all’immancabile nero. Il colore passe-partout è sicuramente il blu.

 

Primavera

La palette della donna Primavera rispecchia le sue principali caratteristiche e la parola d’ordine è: luminosità. Chi rientra in questa stagione ha generalmente una pelle chiara che al sole diventa dorata e presenta un sottotono tendenzialmente caldo. Gli occhi sono verdi, azzurri o ambra e i capelli biondo scuro, biondo miele, dorati, rossi e castani chiari.

Chi appartiene a questa particolare stagione vanta tra i principali colori che valorizzano la sua figura quelli chiari e neutri. Nell’armadio di una donna primavera non possono mancare capi con colori tenui e delicati come il rosa, il giallo chiaro, il verde prato e il verde acqua, il turchese, il bianco burro, il bianco panna e il beige. Tinte delicate e romantiche leggermente calde. Da evitare i colori scuri come il nero e il grigio. A seconda delle sottocategorie (Light, Warm e Bright) i toni e l’intensità dei colori cambiano leggermente e dall'essere super brillanti arrivano ad essere più tenui e delicati.

 

Estate

Un’altra stagione dell’Armocromia è l’Estate con le sue sottocategorie Light, Cool e Soft, la stagione più vivace che include chi presenta un sottotono freddo e rosato. In genere la donna Estate non presenta importanti contrasti, ha i capelli biondo chiaro, cenere o castano, gli occhi azzurri, grigi o verdi e una carnagione chiara.

I colori dominanti sono freddi e brillanti come il rosso lampone, le sfumature del blu, il glicine, il violetto lavanda, l’azzurro, il blu notte, il verde menta e il verde acqua. In genere la donna Estate sta bene con le tinte pastello. Da evitare i colori caldi come il marrone e l’arancio.

 

Autunno

La donna Autunno ha un incarnato dal sottotono caldo, capelli castani tendenti al rosso con riflessi ramati o dorati, occhi marrone scuro, neri, nocciola o verdi. I colori che rispecchiano queste caratteristiche sono quelli calde che richiamano alla mente il romantico foliage autunnale. Via libera, quindi, alle sfumature del verde dal verde oliva a quello bosco, colori aranciati, beige, le sfumature del marrone, l’oro e il giallo, blu scuro, il rosso mattone e tutti quei colori caldi e neutri.

Le sottocategorie per questa stagione sono ancora una volta tre: Deep, Warm e Soft, quest’ultima presenta le sfumature più tenui e chiare della palette dei colori “amici”. In questo caso sono sconsigliate le tinte pastello e colori come viola, fucsia e grigio.